DARRICAU E IL CIOCCOLATO, CENTO ANNI DI PASSIONE AL SERVIZIO DEI BORDOLESI

    Ritorno
    Darricau e il cioccolato, cento anni di passione al servizio dei bordolesi

    Autore: Claude Mandraut - Blog - Twitter

    È da cent'anni che la Maison Darricau incanta i golosi di Bordeaux di tutte le generazioni. Nata come pasticceria e sala da tè, la Maison Darricau ha rivolto la sua attenzione sul cioccolato nel 1994. Il maître chocolatier Michel Garrigue, succeduto ai genitori e ai nonni, lascia libero corso alla sua creatività nell'esaltare le qualità gustative del cioccolato Grand Cru che seleziona con la massima serietà e una passione sempre viva. Mancava combinare cioccolato e basilico, ma ci ha pensato lui! Non ha paura di osare, pur rispettando sempre la natura del cioccolato.

    Tra una sessantina di varietà proposte, alcune delle sue creazioni sono particolarmente ricercate; come il «pétillant», un pralinato ricco di sorprese. I semi-brut nei loro vasetti in vetro giocano sulle varianti con la frutta secca, una più deliziosa dell'altra. Devo confessare che ho sempre difficoltà a resistere quando mi trovo di fronte a queste tentazioni. Un piccolo omaggio al Giappone con il vassoio di sushi. Non solo questi cioccolatini somigliano ad autentici maki, ma il loro gusto attinge dai sapori dell'Asia: pralina alle arachidi e al wasabi, ganache al tè verde o al liquore di riso e alla rosa e pasta di mandorle allo zenzero.

    E infine, come da tradizione regionale, Darricau ha pensato al «grain de sable», una pralina al fior di sale ricoperta da una granella di nocciola (il mio preferito, crea una vera e propria dipendenza); al «pavé de Bordeaux», una pralina con uva sultanina macerata nel vino ricoperta di zucchero e cannella e al «confit de vin», una ganache cotta lentamente nel vino di Graves. Da regalare o da regalarsi, la «confezione week-end» in legno, che propone tre vini di Bordeaux, quattro Grands Crus di cioccolato, una scatola di «pavé de Bordeaux» e un vasetto di «confit de vin».

    Tutto viene confezionato nel laboratorio in loco, ciò spiega il delizioso profumo diffuso nell'aria. Per assaporare questo cioccolato d'eccezione, bisogna recarsi alla boutique bordolese, unico punto vendita Darricau. Riprendendo le tradizioni dell'antica sala da tè Darricau, Michel Garrigue riporta in auge il «béret basque», una delle torte (ovviamente a base di cioccolato), che ha reso famoso lo stabilimento. Un prodotto dal colore locale poiché il Paese basco, in cui tale copricapo viene ancora indossato, non dista molto da Bordeaux ed è dal porto di Bayonne che il cioccolato ha fatto il suo ingresso in Francia.

    Localizzazione: Bordeaux · Vedi su google maps

    Come arrivare a Bordeaux