LE STRADE DI PALERMO VI RISERVANO ALCUNE INTERESSANTI SORPRESE

    Ritorno
    Le strade di Palermo vi riservano alcune interessanti sorprese

    Autore: Tony Siino Twitter - Blog - Web

    Da alcuni anni fioriscono per le strade di Palermo degli esempi di street art notevoli. Non si tratta soltanto di artisti locali, in alcuni casi ci si trova a contatto con pezzi di street artist internazionali che sono passati da qui. Proviamo a raccontare per aree ciò che sta succedendo in città, come spunto per qualche passeggiata alla scoperta di muri colorati e in cerca di ispirazione.

    VUCCIRIA
    Lo storico mercato da qualche anno è sempre meno vivace di giorno e sempre più di notte, meta di una movida fatta di studenti e di gente in cerca di street food (come il pane c’a meusa o il polpo bollito) e di rave notturni che vanno avanti anche fino a tarda ora. Molto è nato dal lavoro di Uwe Jäntsch, artista austriaco che vive lì ed è fidanzato con l’erede di una famiglia nobile molto importante, i Lanza di Scalea. Uwe ha iniziato a realizzare interventi artistici a piazza Garraffello, dove si trova una splendida fontana del secolo XVI. Il candore di Palazzo Lo Mazzarino è interrotto da una croce rossa e dalla scritta “Uwe ti ama”. Ma c’è molto altro, dagli interventi di C215 (uno è un ritratto di Al Pacino) al cuore “nero” di Axel Void, dal mix di Mexico e inquietudine di Tilf ed Ema Jons ai puppet di Astro Naut e Bibbito (a piazza Tarzanà), insieme a Julieta XLF.

    BORGO  VECCHIO
    Si tratta di un quartiere popolare vicino al porto in cui uno splendido progetto di promozione sociale realizzato dalle organizzazioni no profit PUSH. e “Per Esempio Onlus”, in collaborazione con lo street artist Ema Jons che ha portato sui muri i disegni dei bambini del posto in forma di graffiti. Animali fantastici e altre figure hanno invaso le case antiche e non solo anche grazie ai soldi raccolti con un progetto di crowdfunding. Oltre a balene, gatti, cani, topi, renne, caniporci, piovre, lupi, casette, alberi, nuvole di Ema Jons ci sono altri contributi come la faccia di NemO’s, la donna di Bloom, i coloratissimi pezzi di Aris e il grande pallone di Alleg. Da vedere anche il parcheggio dell’hotel Ibis Styles con Mrfijodor, Corn79, Hunto, Rosk, DMS, Zed1 e Mr. Thoms. Consigliata la visita di giorno.

    MAGIONE/KALSA
    In questa zona ci sono alcuni murales realizzati molto tempo fa come l’enorme e suggestivo Papa Sergio I dormiente di Sten † Lex su un muro a piazza Magione. Nel resto del quartiere della Kalsa e in via Alloro si trovano tanti altri interessanti lavori di Cyop&Kaf e Lucamaleonte.

    CANTIERI CULTURALI ALLA ZISA
    È un’area che veniva utilizzata nel secolo scorso con finalità industriali. I 23 capannoni erano sede delle officine Ducrot. Oggi si svolgono in maniera frammentaria delle attività culturali ma potrebbe essere utilizzata di più e meglio. Notevoli i due uomini a torso nudo di Rosk e Mirko Loste in collaborazione con Javier García Herrero, le rivisitazioni delle favole de I Mangiatori di Patate, la citazione degli anni ’80 con i suoi ghiaccioli ed elenchi telefonici di Flavio Favelli e un grande teschio bianco con delle forme geometriche del noto tatuatore palermitano Zingales.

    Sono molti altri gli spot interessanti sia in posti noti come il Mercato di Ballarò ma anche nel campus universitario, nelle viuzze tra la Cala e piazza Marina e persino nei quartieri problematici come Brancaccio e lo Zen. Per altre informazioni vi suggerisco di seguire Street Art Palermo sui social network. Qui una mappa completa dei luoghi.

    Fate amicizia con i palermitani (sono generalmente molto socievoli) e fatevi accompagnare nelle vostre esplorazioni urbane! 

    Localizzazione: Palermo · Vedi su google maps

    Come arrivare a Palermo