Palermo dall'alto

    Ritorno
    Palermo dall'alto

    Autore: Tony Siino Twitter - Blog

    Oltre a ciò che è possibile vedere dall’aereo atterrando all’aeroporto tra il Tirreno e Montagna Longa sono diversi i punti di osservazione sopraelevati che offrono visioni ampie e suggestive, a volte salendo di poco, altre inerpicandosi sulle colline che circondano la cosiddetta Conca d’Oro.

    Monte Pellegrino
    Situato sul promontorio più bello del Mondo – Goethe dixit – si affaccia sul golfo della città, in tutta la sua imponenza, il Castello Utveggio. Il Castello è un edificio in stile liberty, costruito tra gli anni ’20 e ’30 del ‘900 per volere del cavaliere Michele Utveggio, che voleva crearne un albergo di lusso che offrisse agli eventuali ospiti una visione privilegiata della città. Le aspettative non vennero tradite. La terrazza panoramica nei giardini del Castello è ancora un punto di prestigio dal quale ammirarla in tutta la sua grandezza e bellezza.

    Sempre sul Monte Pellegrino, salendo ancora più in alto, curva dopo curva, si arriva al Belvedere. Qui si trova la grande statua della Santa Patrona di Palermo, Santa Rosalia, che si erge su un piccolo rilievo dal quale si può scorgere tutta la costa. Per potere proteggere la città e chi la abita, d’altronde, serve una visuale ampia. È uno dei miei luoghi preferiti, silenzioso e rilassante, in cui in cielo e il mare non si distinguono più, così come la linea dell’orizzonte.

    Monreale
    A cinque chilometri di distanza, su un promontorio a sud di Palermo, sorge il comune di Monreale, oggi sede arcivescovile, anch’essa dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. Nella piazza principale, edificato nella seconda metà del 1100 per volere di Guglielmo II, svetta il meraviglioso Duomo, che merita indubbiamente un‘occhiata. Entrando dalle porte bronzee dell’ingresso principale, si viene abbagliati dai mosaici in oro e benedetti dal Cristo Pantocratore raffigurato nell’abside centrale. La visita al Duomo prevede anche una passeggiata ai piani alti, da cui si può godere del panorama dell’intera città. Se si vuole averne un’anteprima, è online una webcam con immagini in diretta.

    I tetti sul Cassaro
    Chi viene a Palermo non può non subire il fascino dei suoi mercati. Uno dei tre più importanti è sicuramente quello di Ballarò, situato nel mandamento Palazzo Reale o Albergaria (Albergheria). Camminando tra una bancarella e l’altra, tra un’”abbanniata” e un’acquisto di prelibatezze nostrane, non passerà inosservata la trecentesca Torre adiacente la Chiesa di San Nicolò di Bari, detto San Nicolò all’Albergheria. La Torre fu fatta edificare dalla municipalità palermitana di allora per difendere le mura del Cassaro un punto militarmente strategico che si affacciasse sul mare. Quest’ultimo oggi è molto più lontano, ma non appena si sale in cima, si rimane tutt’altro che delusi. Vale la pena di provare una delle visite serali che la cooperativa turistica Terradamare spesso organizza.Sempre nel quartiere Albergheria, un altro punto panoramico da cui ammirare la città a 360° è la Chiesa del SS. Salvatore in corso Vittorio Emanuele. Gioiello di questa Chiesa è sicuramente la cupola, la cui terrazza è aperta al pubblico dal 2014 (tutti i giorni, tranne il martedì, dalle 10:00 alle 18:00).

    Essendo la strada più antica di Palermo, il Cassaro raccoglie attorno a sé gli edifici più importanti della città. Un caso a sé, per bellezza e storia, è la Cattedrale di Palermo, da luglio 2015 parte del Patrimonio dell'Umanità (Unesco) nell'ambito dell'Itinerario Arabo-Normanno di Palermo, Cefalù e Monreale. Da pochi anni ha riaperto al pubblico i suoi tetti. La prima volta che sono salito di sera sono rimasto incantato, non soltanto dalla vista ma anche dai tetti con le maioliche e dalla giustapposizione di stili diversi susseguitisi nei secoli. Appoggiando una mano sui possenti muri sembra quasi di sentire la millenaria storia di questa chiesa.

    La Rinascente
    Spostandosi verso via Roma, a piazza San Domenico – in prossimità di un altro storico mercato, quello della Vucciria – si trova La Rinascente. Il palazzo che oggi la accoglie, è stato recuperato ad hoc su un progetto del noto architetto e designer italiano Flavio Albanese , che ha fatto di un’edificio d’epoca fatiscente un department store innovativo ed elegante. Dopo un po’ di shopping si può mangiare o bere qualcosa nella food hall che, con la sua splendida terrazza panoramica, unisce l’esperienza visiva a quella del palato. La piazza e la Chiesa visibili sono tra le più fotografate della città, non senza un motivo.

    Teatro Massimo
    Anche se il Teatro Massimo di piazza Verdi, il terzo più grande in Europa dopo l’Opéra National di Parigi e la Staatsoper di Vienna, è apprezzato per la struttura architettonica e per la programmazione da pochi mesi, soltanto su prenotazione, è possibile unire alla visita guidata all’interno del Teatro, quella sul tetto dello stesso.

    Localizzazione: Palermo · Vedi su google maps

    Come arrivare a Palermo