VOLOTEA TOCCA QUOTA 4.000.000 DI PASSEGGERI IN VENETO!

Ritorno
14/12/2017 Notizie

Nadia Brino di Treviso
si aggiudica un anno di voli gratuiti con il vettore.

 

Cresce l’offerta della low cost che per il 2018 sarà in vendita
con più di 1.800.000 posti da e per Venezia e Verona

 

In Veneto lavorano per Volotea 220 persone.


Airbus_punctual_medium

Nell’immagine da sinistra a destra, una hostess Volotea, Carlos Muñoz - Presidente e Fondatore di Volotea -, Nadia Brino - 4 milionesima passeggera Volotea in Veneto -, Camillo Bozzolo - Direttore Commerciale Aviation del gruppo SAVE - e una hostess Volotea.

 

Venezia, 14 dicembre 2017 - Volotea, la compagnia aerea che collega medie e piccole destinazioni in Europa, continua a volare sempre più in alto e, complice l’avvicinarsi delle festività natalizie, ha tagliato il traguardo dei 4.000.000 di passeggeri trasportati in Veneto. La fortunata passeggera, che si aggiudica un anno di voli gratuiti, si chiama Nadia Brino ed è di Treviso.

L’importante traguardo, festeggiato al Marco Polo alla presenza di Carlos Muñoz, Presidente e Fondatore di Volotea e di Camillo Bozzolo, Direttore Commerciale Aviation del gruppo SAVE, è stato raggiunto grazie ai continui investimenti del vettore presso le sue 2 basi venete. Per il 2018, infatti, la low-cost stima di scendere in pista a Venezia e a Verona rispettivamente con circa 1.000.000 e 800.000 posti. Un totale di oltre 1.800.000 biglietti che rappresentano un incremento del 20% dell’offerta del vettore rispetto allo scorso anno.

“Continuiamo a registrare in Veneto un trend di crescita nel volume di passeggeri trasportati e siamo orgogliosi di aver festeggiato proprio oggi a Venezia il nostro 4 milionesimo passeggero in Veneto – ha commentato Carlos Muñoz -.Volotea è molto radicata in Veneto, dove opera collegamenti verso 42 destinazioni dalle sue basi di Venezia e Verona: 27 di queste sono operate esclusivamente da Volotea, che ha sviluppato così collegamenti diretti da e per la Regione. Per il 2018, opereremo 6 nuove destinazioni (2 da Venezia e 4 da Verona). Da Venezia si potranno raggiungere 36 destinazioni, mentre dal Catullo sarà possibile decollare verso 20 destinazioni. Siamo, infine, particolarmente fieri di attestarci nuovamente come primo vettore per numero di destinazioni raggiungibili a Venezia e a Verona”.

“A nome di tutta Volotea vorrei ringraziare il management di SAVE che ci ha accompagnato in questo percorso di crescita: siamo estremamente soddisfatti delle sinergie sviluppate – ha concluso Muñoz -. Naturalmente il ringraziamento più grande va ai 4 milioni di passeggeri che hanno scelto di volare con la nostra flotta in Veneto”.

Il progetto di Volotea nel Veneto, sviluppato prima a Venezia quindi a Verona, di collegare città europee di medie dimensioni, ha incontrato fin da subito la nostra convinzione che si trattasse di un mercato dalle elevate potenzialità prima poco espresse” – ha affermato Camillo Bozzolo, Direttore Sviluppo Aviation del Gruppo SAVE – “L’attività della compagnia in questi anni, la sua crescita costante anche in periodi di generale difficoltà economica, fino al risultato odierno, danno ragione di una strategia condivisa e attenta alle esigenze del territorio”.

Negli aeroporti di Venezia e Verona lavorano per Volotea 220 persone: gli scali veneti rappresentano due asset molto importanti per la compagnia che, a livello regionale, sta contribuendo alla creazione di opportunità d’impiego. Infine, non vanno dimenticati, i lavori indiretti che possono beneficiare dell’attività della low-cost. In sinergia con gli obiettivi dei nostri partner locali e degli operatori del territorio, i nostri investimenti sostengono un modello di sviluppo mirato a promuovere il sistema turistico a livello regionale.


VENEZIA

Sin dall’inizio della sua attività, nel 2012, Volotea ha creduto nelle potenzialità dello scalo veneziano e ha continuato ad investire a livello locale, dando il suo contributo al tessuto economico locale. I numeri testimoniano l’importante impegno del vettore nel proporre nuove destinazioni di elevato appeal turistico: per il 2018, infatti, la compagnia scenderà in pista con circa 7.000 voli pari a 1.000.000 biglietti in vendita, collegando lo scalo con 9 destinazioni in Italia – Alghero, Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Lampedusa, Olbia, Palermo e Pantelleria - e 27 all’estero: Bordeaux, Marsiglia, Nantes e Tolosa in Francia, Alicante, Asturie, Bilbao, Malaga, Palma di Maiorca, Santander e Saragozza (novità 2018) in Spagna. Da non dimenticare poi i voli verso Spalato e Dubrovnik in Croazia, Atene, Corfù, Creta, Cefalonia, Karpathos (novità 2018), Kos, Mykonos, Preveza Lefkada, Rodi, Samos, Santorini, Skiathos e Zante in Grecia e, infine, Praga nella Repubblica Ceca.

VERONA

Per il 2018 Verona verrà collegata con 20 destinazioni, per un totale di circa 5.560 voli. Si spazia dalle mete del Belpaese (Alghero, Bari, Brindisi, Cagliari, Catania, Lampedusa, Napoli, Olbia, Palermo e, novità 2018, Pantelleria) a quelle in Spagna (Ibiza, Palma di Maiorca e Minorca), Grecia (Santorini e Mykonos e le due novità 2018, Atene e Creta), Irlanda (Cork), Albania (Tirana) e Portogallo (Faro, novità 2018).

CRESCITA DI VOLOTEA

Il 5 aprile 2017 Volotea ha celebrato il suo quinto anniversario, mentre a settembre la compagnia ha raggiunto il traguardo dei 14 milioni di passeggeri trasportati dal suo primo volo nel 2012. Volotea stima di trasportare più di 4,7 milioni di passeggeri quest’anno.

Nel 2017 Volotea opererà più di 44.000 voli dalle sue 9 basi: Venezia, Nantes, Bordeaux, Palermo, Strasburgo, Asturie, Verona, Tolosa e Genova. In ogni base – fatta eccezione per Tolosa – Volotea è la prima compagnia per numero di destinazioni raggiungibili. Recentemente la compagnia ha annunciato l’apertura di 2 nuove basi a Marsiglia e Bilbao. Volotea potrà contare quest’anno su 875 dipendenti dopo aver aggiunto 150 nuovi per capitalizzare la sua crescita.

Nel 2018, Volotea aprirà 58 nuove rotte offrendo un totale di 293 collegamenti, operando in 78 medie e piccole destinazioni europee in 13 Paesi: Francia, Italia, Spagna, Germania, Grecia, Croazia, Repubblica Ceca, Albania, Portogallo, Malta, Austria, Irlanda e Lussemburgo. Per il 2018 è stata annunciata la decima base operative a Marsiglia. L’anno prossimo Volotea creerà inoltre 250 posti di lavoro aggiuntivi.

Volotea opererà nel suo network di destinazioni con una flotta di 32 aeromobili, tra cui Boeing 717 e Airbus A319. Entrambi gli aeromobili, riconosciuti per affidabilità e comfort, dispongono di sedili reclinabili e sono il 5% più spaziosi della media. L’Airbus A319 è il modello di aeromobile scelto per la futura crescita della compagnia e permetterà un aumento del 20% nella sua capacità di trasporto passeggeri, consentendo di trasportare 150 passeggeri e di operare rotte più lunghe.

Volotea è stata selezionata dai TripAdvisor Travellers’ Choice 2017 come la migliore compagnia aerea basata in Italia, Francia e Spagna nella categoria “Europe Regional and Low Cost”.

Stampa