CONDIZIONI DI TRASPORTO

    1. Definizioni

    «Biglietto» significa ogni documento valido che dà diritto al trasporto, o l’equivalente in forma non stampata, compreso quello elettronico, rilasciato ed autorizzato dal Vettore o da un suo agente autorizzato.

    «Condizioni Generali di Trasporto» o «Condizioni» significa le condizioni generali del contratto di trasporto aereo di Passeggeri e bagagli.

    «Convenzione di Chicago» significa la Convenzione sull’Aviazione Civile firmata a Chicago il 7 dicembre 1944.

    «Convenzione di Montreal» significa la Convenzione per l’unificazione di alcune regole relative al Trasporto Aereo Internazionale firmata a Montreal il 28 maggio 1999.

    «Convenzione di Varsavia» significa la Convenzione per l’unificazione di alcune regole relative al trasporto aereo internazionale del 12 ottobre 1929.

    «Diritti Speciali di Prelievo o DSP» si riferisce ad un valore la cui equivalenza è stabilita periodicamente dal Fondo Monetario Internazionale.

    «Legge sulla Navigazione Aerea o LNA» significa Legge 48/1960, del 21 luglio, sulla Navigazione Aerea.

    «Merci pericolose» son tutti quegli articoli o sostanze che, se trasportate per via aerea, possano costituire un rischio importante per la salute, la sicurezza o la proprietà, quali esplosivi, gas, liquidi o solidi infiammabili, sostanze velenose, tossiche o infettive, sostanze radioattive o corrosive.

    «Passeggero» si riferisce a qualunque persona in possesso di un Biglietto di cui sia titolare, ad eccezione dei membri dell’equipaggio operativo.

    «Regio Decreto 1316/2001» si riferisce al Regio Decreto 1316/2001, del 30 novembre, mediante il quale viene regolata la riduzione delle tariffe dei servizi regolari di trasporto aereo e marittimo per i residenti nelle Comunità Autonome delle Isole Canarie e delle Isole Baleari e nelle Città di Ceuta e Melilla.

    «Regolamento (CE) 2027/97» significa il Regolamento (CE) 2027/97 del Consiglio, del 9 ottobre 1997, relativo alla responsabilità delle compagnie aeree in merito al trasporto aereo dei passeggeri e dei loro bagagli, modificato dal Regolamento (CE) 889/2002 del Parlamento Europeo e del Consiglio, del 13 maggio 2002.

    «Regolamento (CE) 261/2004» si riferisce al Regolamento (CE) 261/2004 del Parlamento Europeo e del Consiglio, dell’11 febbraio 2004, che stabilisce le norme comuni sui rimborsi e sull’assistenza ai passeggeri aerei in caso di negato imbarco, di cancellazione o di gran ritardo dei voli.

    «Regolamento (CE) 2111/2005» significa Regolamento (CE) 2111/2005 del Parlamento Europeo e del Consigliodel 14 dicembre, che stabilisce un elenco comunitario delle compagnie aeree soggette a un divieto operativo all’interno della Comunità e alle informazioni da fornire ai passeggeri aerei sull’identità della compagnia operatrice, abrogando l’articolo 9 della Direttiva 2004/36/CE.

    «Regolamento (CE) 1107/2006» significa Regolamento (CE) 1107/2006del Parlamento Europeo e del Consiglio del 5 luglio, sui diritti delle persone con disabilità o con mobilità ridotta nel trasporto aereo.

    «Regolamento (CE) 1008/2008» significa Regolamento (CE) 1008/2008, del Parlamento Europeo e del Consiglio del 24 settembre 2008, sulle norme comuni per la prestazione dei servizi aerei nella Comunità.

    «Regolamento (CE) 185/2010» significa il Regolamento (CE) 185/2010 della Commissione del 4 marzo 2010, mediante il quale si stabiliscono misure specifiche per l’applicazione delle norme di base comuni sulla sicurezza aerea.

    «Etichetta del Bagaglio» fa riferimento al documento che accredita la registrazione del bagaglio. Questo documento include il codice identificativo del bagaglio registrato per certificare la titolarità del suo proprietario ed agevolare il suo recupero in caso di smarrimento.

    «Tariffa» si riferisce ai prezzi espressi in euro o in moneta locale che si devono pagare al Vettore o ai suoi agenti o ad altri rivenditori di Biglietti per il trasporto di Passeggeri nei servizi aerei e alle condizioni applicabili di tali prezzi.

    «Carta d’Imbarco» si riferisce al documento, diverso dal Biglietto, che consente al Passeggero di accedere all’aereo e che si può ottenere sul sito http://www.volotea.com fino a 2 ore e 30 minuti prima del Volo, al banco accettazione, alle macchinette predisposte a tal fine nei terminal di partenza e presso i banchi di accettazione fino a 35 minuti prima del volo.

    «Vettore» o «Volotea»significa Volotea, S.L. con Numero d’Identificazione fiscale B64841927, con domicilio azienda presso Travessera de Gracia, 56, 4-1, 08006, Barcelona, Spagna e registrata presso il registro commerciale di Barcellona, foglio 86, Volume 40.428, Page B-368.082.

    «Volo» se riferisce ad un Volo da un punto di partenza ad un punto di destinazione che non ha nessuno scalo previsto nella tratta.

    «Prenotazione» una prenotazione effettuata dal Passeggero per la quale acquista di uno o più Biglietto corrispondenti ai voli operato da Volotea e gli eventuali servizi accessori, che viene assegnato da un indicatore alfanumerico una volta la Prenotazione è stata confermata per Volotea in conformità con i presenti Termini e Condizioni di Trasporto.

    2. Oggetto e Normativa applicabile

    L’oggetto delle presenti Condizioni Generali di Trasporto è quello di regolare i termini e le condizioni in base alle quali la Volotea svolgerà la sua attività, consistente nel trasporto di Passeggeri e di bagagli alla destinazione specificata sul Biglietto e presterà, se del caso, altri servizi relativi a tale trasporto aereo.

    Ogni trasporto realizzato ed altri servizi prestati dal Vettore sono soggetti alla normativa seguente:

    • Le condizioni generali e le disposizioni presenti in queste Condizioni Generali di Trasporto;

    • Le condizioni particolari e speciali che, se del caso, possono risultare applicabili in funzione della Tariffa e dell’itinerario; e

    • La normativa internazionale, comunitaria e statale in materia che risulti applicabile.

    Le presenti Condizione Generali di Trasporto non annullano i diritti indisponibili del Passeggero applicabili in adempimento della normativa e della legislazione vigente.

    Nel caso in cui il Biglietto sia stato comprato da una persona diversa dal Passeggero, sarà l’acquirente, in ogni caso, a consegnare al Passeggero una copia delle presenti Condizioni Generali di Trasporto. L’acquirente deve informare il Passeggero di qualsivoglia contingenza che possa presentarsi in relazione al Volo, salvo che l’indirizzo di posta elettronica fornito al momento dell’acquisto sia quello del Passeggero.

    Le Condizioni Generali sono a disposizione del Passeggero sul sito web del Vettore (http://www.volotea.com/es/condiciones-de-transporte.aspx) ed è possibile ottenere una copia delle stesse presso la sede legale della Volotea sita in Calle Travessera de Gracia, numero 56, 4º, 08006, Barcellona.

    3. Biglietto

    Il Biglietto si userà esclusivamente e sarà valido unicamente per il Volo indicato sullo stesso e per la persona che appare quale Passeggero o titolare, per cui, in nessun caso può essere ceduto a terzi.

    Ai fini della verifica del titolare del Biglietto, la Volotea può richiedere documenti identificativi al Passeggero (Documento d’Identità o Passaporto) al momento dell’accettazione, al controllo di sicurezza e all’imbarco, potendo esigere la sua identificazione in qualunque altro momento diverso da quelli sopra menzionati.

    Il Biglietto comprende, oltre ai dati identificativi del Passeggero e del Volo, ogni altra informazione che la Volotea ritenga opportuno menzionare.

    4. Prezzi

    4.1 Disposizioni generali

    Il prezzo del Biglietto comprende solo il trasporto dall’aeroporto di partenza all’aeroporto di destinazione. Il prezzo non comprende il servizio di trasporto terrestre tra aeroporti, né tra gli aeroporti e i terminal della città di destinazione. Non comprende neanche la registrazione del bagaglio o valigia del Passeggero, salvo altre disposizioni previste dalla Tariffa del Biglietto.

    I prezzi dei Biglietti della Volotea dipendono dall’offerta e dalla domanda, dal canale di commercializzazione e dalla Tariffa applicabile ad ogni Biglietto.

    4.2 Imposte y tasse

    La Volotea comprende sempre nei suoi prezzi l’IVA, le tasse stabilite da ogni autorità aeroportuale/governativa. Ogni altro supplemento per servizi opzionali o aggiuntivi deve essere indicato espressamente ed accettato dal Passeggero prima di eseguire il pagamento. Tutte le voci sopra menzionate appaiono debitamente dettagliate sulla schermata d’acquisto del sito web della Volotea.

    Le tasse sono soggette a decisioni che non dipendono dal Vettore, pertanto, nel caso in cui dovessero aumentare o diminuire dopo la realizzazione della prenotazione, ma prima della partenza del volo, il Passeggero avrà il diritto e l'obbligo -rispettivamente- di farsi carico delle suddette modifiche e autorizza espressamente Volotea a riscuotere o a rimborsare la differenza attraverso la stessa carta di credito con cui è stato effettuato il pagamento del Biglietto o del Biglietto con Scalo, nel caso in cui fosse questa la modalità di pagamento utilizzata. Volotea si riserva il diritto di cancellare le prenotazioni dei Passeggeri che, non avendo effettuato la prenotazione con carta di credito, dopo aver ricevuto la notifica dell'aumento di una tassa non provvedono al pagamento della corrispondente differenza prima della partenza del volo.

    4.3 Sconti speciali per residenti e famiglie numerose

    Se il Passeggero è residente nelle Città Autonome di Ceuta e Melilla, nelle Isole Baleari o nelle Isole Canarie, o fa parte di una famiglia numerosa, può usufruire di alcune tariffe speciali e agevolate rispetto alla Tariffa ordinaria (promozioni speciali escluse).

    Le circostanze menzionate nel paragrafo precedente devono essere dichiarate al momento della realizzazione della prenotazione. In nessun caso si applicherà lo sconto ai passeggeri che richiedano l’agevolazione dopo aver effettuato la prenotazione.

    È necessario anche certificare la residenza e l’appartenenza a una famiglia numerosa al banco di accettazione e/o all’imbarco. Se non si dovessero certificare le circostanze che danno origine alla riduzione, il Passeggero li sarà negato l’imbarco sull’aereo senza la restituzione dell’importo del Biglietto.

    • Residenti

      Ai sensi del Regio Decreto 1316/2001, il Passeggero residente nelle Isole Baleari, nelle Isole Canarie, a Ceuta o a Melilla, ha diritto alla riduzione del 50 % sulla tariffa nel caso di Voli diretti tra dette Comunità o Città Autonome e il territorio peninsulare. Nel caso di Passeggeri residenti a Ceuta, gli stessi usufruiranno di uno sconto identico sui Voli con partenza o destinazione negli aeroporti di Malaga, Jerez o Siviglia.

      La riduzione si applica solo sui Voli il cui punto di partenza si trova negli arcipelaghi, a Ceuta e a Melilla e il cui punto di destinazione si trova nel resto del territorio nazionale e viceversa, con l’eccezione indicata nel paragrafo precedente in merito ai residenti di Ceuta e di Melilla.

      Agli effetti di questo paragrafo ed ai sensi del Regio Decreto 1316/2001, si intende per “tariffa”, il prezzo che devono pagare i Passeggeri alla Volotea per il loro trasporto e per quello del loro bagaglio, nonché le condizioni applicabili a tali prezzi, compresa la remunerazione e le condizioni offerte dagli agenti, o da altri servizi ausiliari e, se del caso, la commissione di emissione. Sono comprese anche le imposte, le tasse e i canoni applicabili, ad accezione della tassa per l’uso delle infrastrutture e la tassa sulla sicurezza.

      I Passeggeri che intendono effettuare cambi del proprio Biglietto - purché la tariffa scelta consenta di realizzare tali cambi - devono tenere presente che

      • Nel caso di cambio di un Volo a/da una destinazione non soggetta a riduzione con una soggetta, si tiene in conto la sua condizione di residente solo per la nuova tratta agevolata, e

      • Nel caso del cambio di un Volo agevolato con una tratta che non lo è, si deve pagare l’importo totale del Volo, senza riduzione. Tali cambi si possono realizzare esclusivamente attraverso il Servizio Clienti e possono prevedere un costo di gestione aggiuntivo.

    • Famiglie numerose

      Ai sensi dell’Ordine del Ministero dei Lavori Pubblici e dei Trasporti 3837/2006, del 28 novembre, in applicazione della Legge 40/2003, del 18 novembre, sulla tutela delle famiglie numerose e legislazione complementare, i Passeggeri che intendono usufruire di tale sconto sui Voli nazionali devono indicarlo al momento della prenotazione e presentare all’accettazione e prima dell’imbarco il documento o una fotocopia autenticata del certificato di membro di famiglia numerosa, rilasciato dalla propria Comunità Autonoma.

      I membri delle famiglie numerose che intendono usufruire dello sconto per residenti devono del pari dichiararlo al momento della prenotazione e al momento dell’accettazione e/o all’imbarco.

    4.4 Restituzione del prezzo/rimborso

    Salvo quanto previsto in queste Condizioni, e salvo altre indicazioni previste nella Tariffa o mediante la relativa assicurazione per cancellazione, la Volotea non è responsabile del mancato uso da parte del Passeggero del biglietto per il Volo corrispondente. Quanto esposto non genera in capo alla Volotea alcun obbligo di restituzione o di rimborso del prezzo.

    Del pari, la Volotea non deve restituire, in caso di mancato utilizzo del Biglietto da parte del Passeggero, il supplemento del carburante, le servizio di venditta, le imposte o qualunque altro importo pagato dal Passeggero per il Volo prenotato. Ciò nonostante, la Volotea deve procedere al rimborso dell’importo pagato dal Passeggero a titolo di Tasse Aeroportuali e di Tasse di Sicurezza se richiesto dal Passeggero e dopo aver scontato dall’importo da restituire la somma di 5 euro a tratta e passeggero, a titolo di spese di gestione.

    4.5 Circostanze eccezionali

    In linea generale, la Volotea non è responsabile del mancato utilizzo del Biglietto da parte del Passeggero, fatti salvi i seguenti casi:

    • Operazione chirurgica:

      Nel caso in cui un familiare diretto, di primo o di secondo grado di consanguineità dovesse aver bisogno di un’operazione chirurgica improrogabile nella stessa data del Volo, il Passeggero può richiedere gratuitamente un cambio di data dello stesso, ma in nessun caso può richiedere la restituzione dell’importo del Biglietto. Ciò nonostante, nel caso in cui esistesse una differenza di Tariffa nella nuova assegnazione di Voli rispetto all’originale, si dovrà pagare la somma corrispondente.

      Viene fissato un periodo massimo di 6 mesi dalla data del Volo per effettuare i nuovi voli assegnati.

    • Morte:

      In caso di morte del Passeggero, i suoi familiari possono richiedere il rimborso del Biglietto. Se la persona deceduta è un familiare diretto, di primo o di secondo grado di consanguineità del Passeggero, si può richiedere il cambio di date senza costi aggiuntivi, salvo la possibile differenza delle Tariffe.

      Viene fissato un periodo massimo di 6 mesi dalla data del Volo per effettuare i nuovi voli assegnati.

    • Disposizioni comuni:

      In merito ai casi precedenti, il Passeggero, o i suoi familiari (in caso di morte dello stesso), deve comunicare la contingenza alla Volotea prima della partenza del Volo. Per certificare l’operazione o il decesso, si ammettono solo certificati medici o di morte entro il termine di 10 giorni lavorativi, a decorrere dallo stesso giorno in cui si presenta la contingenza. L’accettazione di questi documenti è subordinata alla valutazione della Volotea.

      Non verranno prese in considerazione le richieste ricevute oltre i termini stabiliti, salvo cause di forza maggiore, a discrezione della Volotea.

    4.6 Biglietti gratuiti

    Il Passeggeri che viaggiano con Biglietti gratuiti non godono dei diritti previsti per il resto dei Passeggeri nel Regolamento 261/2004, in merito a cancellazioni e ritardi dei Voli o overbooking. Inoltre, devono poter dimostrare in qualunque momento il motivo della gratuità del Biglietto.

    4.7 Fattura

    La Volotea rilascia la fattura ai Passeggeri che lo richiedono espressamente per telefono al Servizio Clienti o sul sito web.

    4.8 Valuta

    Il prezzo del Biglietto, le imposte, i diritti, le tasse ed altre commissioni aggiuntive si pagano in euro. Ciò nonostante, la Volotea può accettare altre valute di pagamento nel caso lo ritenga opportuno, a sua discrezione, ed è legittimata a fissare il cambio di valuta tenendo conto del prezzo della moneta nei mercati internazionali e, se del caso, altri criteri aggiuntivi, come le spese di gestione.

    5. Prenotazione e posti

    5.1 Requisiti per la prenotazione

    La prenotazione di un posto su un Volo viene confermata quando il Vettore emette il Biglietto. Non sarà necessaria un'ulteriore conferma del posto.

    5.2 Cambi di prenotazione

    Le tariffe di Volotea non prevedono la possibilità di cambiare la prenotazione. Fermo restando quanto detto in precedenza, per i Biglietti acquistati sul sito web di Volotea o presso il Centro Servizio Clienti potranno essere modificate, in base alla disponibilità, la data, la tratta e l’ora del volo, nonché il nome del passeggero, pagando un importo aggiuntivo a Passeggero e a tratta oltre, se del caso, all’importo dell'eventuale differenza tra la tariffa del Biglietto originale e la tariffa del nuovo Biglietto (aggiungendo in ogni caso le relative tasse ed imposte).

    Le modifiche alla Prenotazione attraverso il sito web o il Centro Servizio Clienti (diversa da Piano Flex) devono essere effettuate almeno sette (7) giorni prima della partenza del Volo, salvo che hai acquistato il Piano Flex, in tal caso dovrà realizzare qualsiasi cambio con almeno quattro (4) ore di anticipo rispetto all’ora del Volo. I Biglietti emessi mediante altri canali di vendita potrebbero prevedere condizioni di modifica diverse.

    5.3 CONFERMA DELLA PRENOTAZIONE E Pagamento

    Le Tariffe sono soggette a modifiche fino al momento della conferma della Prenotazione. Una volta confermata la Prenotazione, non sono ammesse cancellazioni, salvo che hai acquistato il Piano Flex. Il prezzo del Biglietto deve essere pagato interamente al momento della conferma della Prenotazione. Nel caso in cui non dovesse essere eseguito il pagamento entro il termine di 24 ore, non verrà concluso il contratto di trasporto, la Prenotazione non sarà valida e, di conseguenza, non saranno applicabili le presenti Condizioni.

    5.4 Cambio del posto

    Il poso sull’aeromobile può essere scelto dall’acquirente o dal Passeggero durante il processo di prenotazione on-line, pagando il relativo importo extra. Nell’ipotesi in cui il Passeggero non scelga il proprio posto al momento della prenotazione o dell’acquisto, Volotea assegnerà un posto in automatico, in base alla disponibilità e senza alcuna commissione a carico del Passeggero.

    Se il Passeggero volesse in seguito cambiare un posto prenotato in precedenza, Volotea assegnerà un nuovo posto in base alla disponibilità o a scelta, ma in nessun caso rimborserà l’importo extra pagato per il primo posto prenotato.

    I membri dell’equipaggio del Volo o di cabina sono autorizzati a cambiare i posti dei Passeggeri, quando lo ritengano necessario per garantire la sicurezza del Volo. Tali cambi possono essere giustificati nel caso dei posti vicini alle uscite d’emergenza, che non possono essere occupati da Passeggeri particolarmente robusti o voluminosi che hanno bisogno dell’estensione alla cintura di sicurezza, Passeggeri con difficoltà motorie, donne incinte, Passeggeri con bambini piccoli o con disabilità funzionali o tutti coloro che, in caso di emergenza, non possano prestare al personale di bordo l’aiuto a cui sono tenuti ai sensi della normativa aeronautica internazionale applicabile ai passeggeri seduti nei citati posti.

    Se Volotea assegna a un Passeggero un posto di categoria inferiore, entro sette giorni rimborserà fino al 75% dell’importo della differenza del prezzo, a seconda della durata del Volo, il tutto ai sensi del Regolamento (CE) 261/2004.

    5.5 PIANO FLEX

    Il Piano Flex è disponibile in tutti i Voli e comprende i seguenti servizi, ai sensi delle condizioni stabilite nella presente sezione 5:

    (i) Flessibilità illimitata per cambiare l’ora e la data del Volo con almeno.

    (ii) Annullamento della Prenotazione con almeno quattro (4) ore di anticipo rispetto alla partenza del Volo di origine.

    5.5.1 Cambio di data e ora della Prenotazione con Piano Flex

    Se si contratta il Piano Flex durante il processo di acquisto, si potrà introdurre un numero illimitato di cambiamenti gratuiti nella data e nell’ora di partenza del Volo della Prenotazione originale, pagando la differenza di prezzo tra la Prenotazione originale e il prezzo del biglietto disponibile al momento del cambio, se del caso. I cambi nelle prenotazioni con Piano Flex sono soggetti alla disponibilità di posti nei Voli alternativi. Il Passeggero dovrà realizzare qualsiasi cambio nella Prenotazione con Piano Flex con almeno quattro (4) ore di anticipo rispetto all’ora di partenza della Prenotazione originale, altrimenti si perderà il diritto a eseguire qualsiasi cambio.

    Il Piano Flex si potrà cancellare gratuitamente, facendone richiesta attraverso i Canali di Comunicazione di Volotea nelle prime ventiquattro (24) ore dopo la Prenotazione iniziale, nel cui caso il servizio resterà cancellato e il Passeggero riceverà il rimborso del prezzo pagato per il Piano Flex.

    Se il Passeggero decidesse di cambiare gli orari di Volo della sua Prenotazione ai sensi del Piano Flex, il Passeggero assumerà integralmente la responsabilità della realizzazione dei cambi necessari negli altri diversi servizi del Volo che avesse eventualmente contrattato, come il noleggio di automobili, le assicurazioni o l’alloggio, indipendentemente dal fatto che tali servizio siano promossi o disponibili attraverso il sito di Volotea, www.volotea.com.

    Tuttavia, se il Passeggero avesse contrattato Attrezzatura Sportiva, Bagaglio Fatturato o qualsiasi altro prodotto o servizio fornito da Volotea per il suo Volo, questi prodotti o servizi saranno automaticamente trasferiti con il cambio della Prenotazione.

    5.5.2 Annullamento della Prenotazione con Piano Flex

    Si potrà annullare un Volo che abbia contrattato il Piano Flex e senza necessità di argomentare nessuna causa. L’annullamento dovrà essere eseguito sempre almeno quattro (4) ore prima dell’ora programmata di partenza del primo dei tragitti. Se è già stato realizzato uno dei tragitti compresi nella Prenotazione non si potrà annullare l’altro.

    Nel caso che il Passeggero esercitasse questo diritto, il prezzo della Prenotazione sarà rimborsato sul conto Crediti associato al Profilo di Utente della Biglietto, ai sensi di quanto previsto nella sezione Condizioni del Servizio di Scambio di Crediti. Così si otterrà lo stesso importo di Credito dell’importo integrale del Biglietto annullata, al netto dei costi del eventuali servizio di vendita. In nessun caso verranno rimborsati i soldi relativi  alla Prenotazione annullata.

    L’importo della Prenotazione annullata e reintegrata sul conto Crediti potrà essere scambiato dallo stesso Passeggero durante un termine massimo di UN (1) anno a far conto dall’annullamento della Prenotazione in oggetto, dopo di che il Credito non sarà più valido. Tale Credito potrà essere scambiato per biglietti in voli operati da Volotea. I Crediti non saranno, in nessun caso, scambiabili per soldi.

    5.5.3 CONDIZIONI DEL SERVIZIO DI SCAMBIO DEI CREDITI

    5.5.3.1 Definizioni

    “Servizio di scambio dei Crediti”: il Servizio di scambio dei Crediti derivante dal Piano Flex  comprende (i) tutta l’informazione operativa sul Credito eventualmente ottenibile nel caso di avere acquistato il Piano Flex durante il processo di prenotazione, (ii) i servizi che si possono ottenere con lo scambio del Credito e (iii) la quantità necessaria di Crediti per ogni operazione di scambio o riscatto.

    “Crediti”: sono quelli che ricevono gli Utenti identificati come tali e che si originano, esclusivamente, nel caso in cui tali Utenti abbiano contrattato il Piano Flex durante il processo di Prenotazione e che, tra i diversi servizi che offre, abbiano deciso di annullare la Prenotazione, tutto ciò in conformità alle Condizioni del Piano Flex.

    5.5.3.2 Partecipazione al Profilo Utente

    Ad ogni Utente verrà assegnato un conto Crediti in cui sarà indicato il valore di tali crediti con il fine di registrare in ogni momento il saldo degli stessi, nonché un registro cronologico delle operazioni di acquisto dei prodotti e dei servizi acquistati on-line attraverso il sito www.volotea.com da parte dell’Utente, che avrà carattere personale e non trasferibile.

    Nel caso di terminazione del Servizio di scambio dei Crediti, gli Utenti dello stesso che disponessero di Crediti potranno scambiarli in conformità al termine di scadenza fissato nelle presenti Condizioni Generali. Il Servizio di scambio dei Crediti verrà cancellato senza preavviso e senza nessuna responsabilità, e quanto precedentemente stabilito in questo paragrafo non sarà applicabile ove dovessero prodursi circostanze di forza maggiore o imposizioni di legge che ne impedissero la continuità o lo sviluppo. 

    I Crediti non scambiati scadranno nel termine di UN (1) anno dall’ottenimento degli stessi nel momento dell’annullamento della Prenotazione con il Piano Flex.

    Per altre informazioni sul Profilo Utente, vedi le Condizioni Generali del Profilo Utente.

    5.5.3.3 Ottenimento dei Crediti

    L’ottenimento dei Crediti avverrà con la condizione che: (i) il Piano Flex sia stato contrattato durante il processo di Prenotazione, (ii) l’Utente abbia deciso, ai sensi delle Condizioni specifiche del Piano Flex, di annullare la Prenotazione, e (iii) al momento di tale contrattazione o acquisto il Passeggero si sia identificato come Utente oppure si sia registrato durante il processo di annullamento della Prenotazione.

    Il conto Crediti viene aggiornato ogni giorno con i Crediti ottenuti e consumati dagli Utenti del sopraddetto Servizio di Scambio dei Crediti.

    È vietato il trasferimento di Crediti tra gli Utenti. Tuttavia è consentito agli Utenti di includere nei biglietti acquisiti in conseguenza dello scambio di Crediti ed attraverso il loro Profilo Utente uno o più beneficiari per il godimento dei servizi o dei prodotti ottenuti come risultato del suddetto scambio.

    5.5.3.4 Riscatto o scambio dei Crediti

    Per procedere allo scambio o al riscatto dei Crediti ai sensi del Servizio di Scambio dei Crediti, sarà necessario identificarsi come Utente, attestando la propria identità attraverso il canale on-line. Se per ragioni tecniche lo scambio dei Crediti attraverso l’ambiente on-line non fosse possibile, l’Utente potrà contattare gli altri Canali di Comunicazione di Volotea dove saranno offerte altre alternative. 

    I Crediti potranno essere scambiati per servizi e prodotti di Volotea, nonché per biglietti in voli operati da Volotea, ma in nessun caso per prodotti o servizi commercializzati da terzi, quand’anche gli stessi fossero promozionati o disponibili attraverso il sito di Volotea. I Crediti non saranno, in nessun caso, scambiabili per soldi.

    Per procedere al riscatto dei Crediti a carico di biglietti d’aereo, si applicheranno le seguenti regole: 

    i. È richiesta la previa esistenza di posti disponibili sull’aereo in ogni momento.

    ii. Per i biglietti emessi a carico di Crediti saranno ammessi cambi soltanto se lo stesso biglietto li ammette e nei  termini e con le condizioni stabiliti dalle Condizioni di Trasporto di Volotea.

    Volotea potrà modificare il Servizio di scambio dei Crediti senza preavviso. Ogni eventuale aggiornamento o variazione di queste condizioni sarà sempre pubblicato in http://www.volotea.com/it/condizioni-legali/condizioni-di-trasporto/.

    6. Bagaglio

    6.1 Disposizioni generali

    Nelle Tariffe della Volotea non è compreso il trasporto del bagaglio diverso dal bagaglio a mano. Pertanto, il Passeggero che intende registrare un bagaglio o una valigia deve pagare un costo definito nella tabella delle tariffe.

    Il Passeggero deve aggiungere al proprio bagaglio un cartellino identificativo con le informazioni sulla sua identità. La Volotea è responsabile del bagaglio dal momento della registrazione. Il Vettore consegnerà al passeggero un’Etichetta del bagaglio, con un codice identificativo, che verrà apposto anche sul bagaglio e che deve essere conservato dal Passeggero fino al ritiro dello stesso.

    6.2 Restrizioni del bagaglio

    È vietato trasportare come bagaglio:

    • Oggetti che, a discrezione del Vettore, non sono debitamente imballati o confezionati, che possono mettere in pericolo l’aeromobile, il suo equipaggio o altri Passeggeri. Al tal fine si considerano pericolosi i beni ed oggetti definiti come tali nelle norme della OACI (Organizzazione di Aviazione Civile Internazionale) e nelle norme della IATA (International Air Transport Association).

    • Oggetti fragili e/o deperibili, denaro contante o in titoli negoziabili, valute estere, titoli mobiliari, pietre e metalli preziosi, apparecchiature elettroniche, computer, oggetti di valore e documenti d’identità.

    • Armi da fuoco e oggetti simili, salvo quelle destinate a fini sportivi e alla caccia. Le armi da fuoco sportive e da caccia si possono trasportare come bagaglio registrato ammesso che siano scariche, con la sicura attivata e imballate in una valigetta rigida, per evitare danni durante il Volo. Il Passeggero deve comunicare il trasporto di armi da fuoco al momento della prenotazione e presentare il relativo permesso. È responsabilità del passeggero informarsi in merito alle restrizioni di ogni paese. Oltre all’arma, il Passeggero può trasportare un massimo di 5 kg di munizioni, che deve imballare in maniera adeguata, separatamente dall’arma. Non si può trasportare l’arma e la munizione nello stesso contenitore. Il trasporto di munizioni è soggetto alle norme internazionali sul trasporto degli articoli pericolosi.

    • Il Vettore si riserva il diritto di consentire la registrazione come bagaglio di armi bianche antiche (spade, coltelli e daghe).

    • Animali vivi, salvo le disposizioni di queste Condizioni.

    • Oggetti che, a giudizio de Vettore, non sia adeguato trasportare a causa del loro peso, configurazione, grandezza, forma o natura.

    • Articoli o oggetti il cui trasporto sia vietato dalla legge del paese di partenza o di destinazione.

    6.3 Articoli considerati Merci Pericolose

    Per motivi di sicurezza non sono consentiti i seguenti articoli nel bagaglio del passeggero:

    • Esplosivi, munizioni o materiale pirotecnico (come dispositivi pirotecnici, bengala, torce, pistole giocattolo e fulminanti).

    • Gas infiammabili, non infiammabili, non tossici, tossici o velenosi (come bottiglie di gas butano o propano).

    • Liquidi infiammabili (come ricambi per accendini, accendini da sigaro a fiamma blu, benzina, vernici e dissolventi o bevande alcoliche con un contenuto d'alcol superire al 70%).

    • Solidi infiammabili (come combustione fiammiferi universale), sostanze con rischio di combustione spontanea, sostanze che a contatto con l'acqua emettano gas infiammabili.

    • Sostanze ossidanti e perossido organico (come candeggine).

    • Sostanze tossiche e infettive.

    • Materiali radioattivi.

    • Sostanze corrosive (come il mercurio dei termometri, acidi, alcali o accumulatori elettrici umidi).

    • Varie merci pericolose (come microrganismi geneticamente modificati, materiali calamitati, lampadine a basso consumo, articoli con motori a combustione interna).

    6.4 Diritto del Vettore a rifiutare il bagaglio

    Il Vettore si riserva il diritto di non trasportare qualsivoglia oggetto per motivi di sicurezza o operativi.

    6.5 Diritto del Vettore a ispezionare il bagaglio

    Per motivi di sicurezza, il Vettore o le autorità possono, in ogni momento e dal momento della consegna del bagaglio da parte del Passeggero, controllare e ispezionare, con i dispositivi tecnici o i mezzi umani necessari, tutto o parte del bagaglio. Mediante l’accettazione di questa Condizioni, il Passeggero consente espressamente il controllo e l’ispezione del proprio bagaglio ogniqualvolta si renda necessario a giudizio della Volotea o dalle autorità aeroportuali. Il Vettore non è responsabile dei danni causati al bagaglio (quali rottura di lucchetti, sigilli o imballaggi) dopo le azioni di controllo e di ispezione, salvo che si provi che abbia agito con negligenza durante l’ispezione.

    Il Vettore ha la facoltà di negare l’imbarco al Passeggero, senza responsabilità alcuna né obblighi di rimborso del prezzo del Biglietto, nel caso in cui il Passeggero rifiutasse il controllo e l’ispezione del suo bagaglio. La Volotea si riserva anche il diritto di consegnare il bagaglio alle autorità locali, nel caso in cui lo ritenga opportuno per motivi di illegalità del suo contenuto.

    6.6 Peso del bagaglio per Passeggero

    Il bagaglio che il Passeggero intende registrare, e per il quale deve pagare un supplemento, no può superare i 20 kg per ogni bagaglio.

    6.7 Eccesso di peso del bagaglio

    Nel caso in cui il bagaglio da imbarcare superi la franchigia per bagaglio stabilita al punto precedente, il Passeggero che intende registrare l’eccesso fino a 32 kg a bagaglio deve pagare un importo aggiuntivo. È consentita la registrazione di un massimo di 50 kg di bagaglio in totale per Passeggero. La Volotea può negare il trasporto di tutto o di parte del bagaglio che ecceda tale peso per esigenze di Volo.

    6.8 Bagaglio a mano

    Ogni Passeggero può portare un bagaglio a mano con un peso massimo di 10 kg, le cui dimensioni non possono superare in nessun caso i 55x40x20 cm.

    Al gate d’imbarco, il bagaglio che non rispetti la normativa della compagnia, vale a dire, che superi la quantità, il peso e/o le dimensioni indicate in precedenza, verrà ritirato e imbarcato nella stiva dell’aereo, con un costo aggiuntivo definito nella tabella delle tariffe.

    Il Vettore si riserva il diritto di cancellare la prenotazione e negare l’imbarco ai Passeggeri che non rispettino i requisiti del bagaglio a mano indicati in precedenza.

    Il bagaglio a mano deve essere riposto nelle apposite cappelliere situate nella parte superiore della cabina, sotto il sedile del Passeggero o in un altro posto indicato dell’equipaggio della cabina. Il Passeggero risponde per i danni causati alla Volotea o a terzi dal suo bagaglio, salvo il caso in cui gli stessi siano causati dalla negligenza della Volotea.

    Gli oggetti (compresi gli strumenti musicali e simili) che non rientrino nei requisiti di grandezza previsti per il bagaglio a mano, ma che per le loro caratteristiche non possono essere imbarcati nella stiva, possono essere trasportati nella cabina dei Passeggeri, solo se comunicato con almeno 24 ore di anticipo. La Volotea deve concedere un’autorizzazione specifica per il trasporto di questo tipo di oggetti in cabina, esigendo un supplemento.

    Ai sensi del Regolamento (UE) 185/2010, non si possono trasportare come bagaglio a mano i seguenti oggetti:

    • Armi da fuoco ed altri dispositivi che sparino proiettili quali pistole, archi, fucili, carabine e fucili a pallini di piombo, ecc.

    • Dispositivi para stordire quali, ad esempio, pistole elettriche, nebulizzatori, neutralizzatori o incapacitanti, spruzzini, spray al pepe, ecc.

    • Oggetti con punta affilata o bordi taglienti, quali asce, coltellini, punte per ghiaccio, forbici e coltelli con una lama di più di 6 cm di lunghezza, spade, ecc.

    • Strumenti da lavoro che possano causare ferite gravi o minacciare la sicurezza dell’aeromobile quali trapani, seghe, cannelli ossidrici, ecc.

    • Strumenti contundenti o oggetti che possano essere usati per causare ferite gravi se colpiti con gli stessi, come mazze da baseball, pali, attrezzi per le arti marziali, ecc.

    • Sostanze e dispositivi esplosivi come munizioni, mine, granate, dinamite, polvere da sparo, ecc.

    Ai sensi del Regolamento (UE) 185/2010, si possono trasportare come bagaglio a mano solo contenitori con liquidi, spray e gel (LAG) e prodotti di consistenza simile (ad esempio: dentifricio, gel per capelli, bibite, minestre, profumi, schiuma da barba, spray, lozioni, crema da spalmare alimentare, ecc.) ammesso che vengano trasportati in contenitori che non superino i 100 ml, i quali devono essere collocati in una bustina trasparente con una capacità massima di 100 cc richiudibile completamente (busta STEB). È consentita solo una bustina per Passeggero.

    È consentito il trasporto a bordo di liquidi o semisolidi da consumare a bordo per esigenze mediche o per una necessità dietetica speciale, come nel caso di determinati medicinali, insuline, pappine e latte per bambini. Ciò nonostante, esiste è la possibilità di richiedere al Passeggero di dimostrare l’autenticità del prodotto.

    È consentito anche l’ingresso nell’aereo di liquidi che:

    • si portino in contenitori individuali di capacità non superiore a 100 millilitri o equivalente, introdotti in una bustina di plastica trasparente richiudibile di capacità non superiore a 1 litro nella quale entrino comodamente al chiudere la bustina, o

    • si utilizzino durante il viaggio e si tratti di medicinali o di integratori dietetici speciali, compresi gli alimenti per bambini. Quando richiesto, il Passeggero deve poter dimostrare l’autenticità del LAG autorizzato, o

    • siano stati acquistati nella zona di operazioni situata dopo il varco di sicurezza, in punti vendita soggetti a procedure di sicurezza approvate come parte del programma di sicurezza dell’aeroporto, purché il LAG sia confezionato in una bustina STEB, dentro la quale deve esistere una prova soddisfacente del fatto che l’acquisto è stato realizzato in quell’aeroporto, e in quel giorno, o

    • siano stati acquistati in punti vendita situati nella zona riservata di sicurezza soggetti ai programmi di sicurezza approvati come parte del programma dell’aeroporto, o

    • siano stati acquistati in un altro aeroporto dell’Unione Europea, purché il LAG venga trasportato in un una bustina STEB, dentro la quale deve esistere una prova soddisfacente del fatto che l’acquisto è stato realizzato nella zona di operazioni di quell’aeroporto, il quel preciso giorno, o

    • siano stati acquistati a bordo di un aeromobile di una compagnia aerea comunitaria e il LAG si trasporti in una bustina STEB, dentro cui deve esserci una prova soddisfacente che l’acquisto è stato realizzato a bordo di quell’aeromobile, in quel giorno preciso, o

    • siano stati acquistati in un aeroporto situato in uno dei paesi dell’elenco dell’appendice 4-D del Regolamento 185/2010, purché il LAG si trasporti un una bustina STEB, dentro la quale deve esistere una prova soddisfacente del fatto che l’acquisto è stato realizzato nella zona di operazioni di quell’aeroporto nel termine delle 36 ore precedenti. Le eccezioni previste in questa lettera, scadranno il 29 aprile 2013.

    La Volotea può negare l’imbarco in qualunque momento e senza rimborso alcuno dei bagagli a mano che non rispettino i requisiti previsti nel citato Regolamento e nella presente clausola.

    6.9 Bagaglio per bambini

    I Passeggeri che viaggiano con bambini di meno di 2 anni possono trasportare senza supplemento un seggiolino, una cesta o una culla completamente piegate, che può essere trasportata fino alla porta dell’aereo. L’equipaggio la riporrà nella stiva e la restituirà al Passeggero sulla porta dell’aereo una volta arrivati a destinazione.

    6.10 Animali

    Il Passeggero con problemi alla vista, che abitualmente necessiti del cane guida per spostarsi, può viaggiare con lui in cabina, purché l’animale venga correttamente legato ed il Passeggero risponda dei danni che possa causare durante il viaggio. Il Passeggero che abbia bisogno di questo tipo di animale per spostarsi non deve pagare alcun supplemento per il trasporto di detto animale.

    Durante il processo di prenotazione, il Passeggero può eventualmente acquistare il servizio di trasporto di un animale domestico (solo gatti e cani), per il quale dovrà pagare un supplemento e attenersi alle seguenti condizioni:

    • L'animale deve essere racchiuso in un contenitore speciale per questo scopo, con fori per la respirazione e una base impermeabile; non sono ammesse scatole fatte in casa. Se, ad esclusivo giudizio del personale di terra o di volo, il contenitore risulta essere non idoneo o sicuro, lo stesso non sarà ammesso.

    • Per ogni contenitore e Passeggero sarà ammesso il trasporto di un solo animale, fatte salve le condizioni di cui al punto (iii).

    • Per ogni singolo volo saranno ammessi a bordo solo due animali nella cabina passeggeri. Una volta raggiunto il limite massimo consentito, il sistema telematico di prenotazione non consentirà l'acquisto di questo servizio da parte dei passeggeri che ne facciano richiesta.

    • Il Passeggero che acquista il servizio di trasporto di un animale domestico deve effettuare il check-in all'Aeroporto. Il Passeggero deve prendere in considerazione il limite di tempo massimo consentito per il check-in di cui al paragrafo 7.1 delle presenti Condizioni Generali di Trasporto.

    • Le dimensioni massime del contenitore sono 50 x 40 x 20 cm rispettivamente in lunghezza, larghezza e altezza.

    • Il peso massimo del contenitore (compreso l'animale e i rispettivi accessori) è di 8 kg.

    • I contenitori di alimenti e bevande devono essere coperti, al fine di evitare fuoriuscite.

    • Il contenitore deve essere trasportato a terra, tra i piedi del Passeggero o sotto il proprio sedile. È vietato il trasporto del contenitore sul sedile accanto a quello del Passeggero, anche se non occupato. È altresì vietato tenere il contenitore sulle ginocchia del Passeggero.

    • Non saranno accettati animali le cui caratteristiche particolari (cattivo odore, stato di gravidanza, stato di salute, condizioni igieniche, comportamenti violenti ecc.) possano arrecare disturbo agli altri passeggeri.

    • In nessun caso l'animale potrà essere rimosso dal proprio contenitore dal momento dell'imbarco fino allo sbarco dall'aeromobile.

    In conformità alle norme nazionali, Volotea non consente il trasporto di questo tipo di animale domestico sui voli da/per il Regno Unito e la Repubblica d'Irlanda.

    I passeggeri sono tenuti ad accertarsi che i regolamenti vigenti nel Paese di destinazione consentano il trasporto dell'animale e il relativo ingresso dello stesso nel Paese secondo la legislazione locale e che l'animale (i) sia conforme a tutti i requisiti sanitari e igienici e (ii) sia provvisto di tutta la documentazione necessaria per la proprietà e il trasporto.

    Il Passeggero sarà considerato responsabile di ogni eventuale danno (come multe imposte dal Paese di destinazione ecc.) che Volotea si trovi a sostenere a causa del trasporto di animali da compagnia sprovvisti di adeguata documentazione. Volotea non offre la possibilità di trasportare animali nella stiva dell'aereo.

    L'equipaggio di volo si riserva il diritto di modificare il posto di qualsiasi Passeggero che viaggi con animali, al fine di soddisfare le norme di sicurezza

    In ogni caso, Volotea dispone dell'autorità finale per negare il trasporto degli animali da compagnia, qualora ciò costituisca un possibile pericolo per la sicurezza a bordo.

    6.11 Bagagli speciali

    Per il trasporto di bagagli sportivi e speciali, il Passeggero deve accettare le condizioni e le tariffe specifiche al momento della prenotazione.

    6.12 Valutazione del Bagaglio

    Su richiesta esplicita del Passeggero al momento della prenotazione, attraverso il Servizio Clienti, in qualunque momento o durante l’accettazione del bagaglio, la Volotea dispone di un servizio di assicurazione di dichiarazione del valore del bagaglio, salvo per alcuni oggetti di valore, pagando un costo extra.

    6.13 Ritiro e consegna del bagaglio

    Il Passeggero può ritirare il suo bagaglio dal momento in cui il Vettore lo metta a sua disposizione nei punti adibiti a tal fine nell’aeroporto di destinazione.

    Per il ritiro del bagaglio, il Passeggero deve esibire la relativa Etichetta del Bagaglio che gli è stata consegnata al momento dell’accettazione. In determinati casi, e quando la Volotea lo ritenga opportuno, il Passeggero che reclama il bagaglio, presentando un titolo accreditativo diverso dall’Etichetta del Bagaglio, deve fornire una copertura economica o una garanzia prima del ritiro del bagaglio tale da poter far fronte al risarcimento in caso di smarrimento, danno o costi in cui possa incorrere il Vettore come conseguenza di questa consegna.

    Il ritiro del bagaglio senza protesta da parte del possessore dell’Etichetta del Bagaglio o del Biglietto nei termini stabiliti dalla legge implica la rinuncia ad ogni successivo reclamo.

    Il Passeggero autorizza la Volotea, in caso di smarrimento del suo bagaglio, a realizzare da sé o tramite terzi, le pratiche necessarie per il ritrovamento del bagaglio, utilizzando a tal fine oggetti o elementi esistenti sia all’interno sia all’esterno del bagaglio, e con il debito rispetto della riservatezza dei dati personali ottenuti.

    Nel caso in cui il Passeggero non ritiri il suo bagaglio trascorsi 7 giorni dalla data in cui è stato messo a disposizione, il Vettore può esigergli la somma di 12 euro al giorno per il deposito dello stesso. Se il Passeggero non ritira il bagaglio entro un termine massimo di 6 mesi a decorrere dalla messa a disposizione, la Volotea può disporre di tale bagaglio senza incorrere in alcuna responsabilità.

    6.14 Diritto del Vettore a negare la consegna del bagaglio

    La Volotea può bloccare o negare la consegna al Passeggero il cui bagaglio possa risultare sospetto, o su richiesta in questo senso di un altro Passeggero o delle Forze dell’Ordine o del Corpo di Sicurezza dello Stato spagnolo o dei corpi di sicurezza di altri paesi. In questi casi, il Passeggero deve rispettare le pratiche previste dalla legge per il ritiro del bagaglio e il Vettore non ha alcuna responsabilità per tale ritardo o per il blocco della consegna.

    6.15 Collegamenti di Voli e bagagli

    Nel caso in cui il Passeggero comprasse due o più voli con orari consecutivi, è responsabilità del Passeggero prevedere il tempo sufficiente per poter uscire e ritirare il bagaglio del primo Volo, rifare il check-in, passare nuovamente attraverso il varco sicurezza ed arrivare fino al gate d’imbarco del secondo e/o successivi Voli.

    7. Check-in

    7.1 Termine massimo per il check-in

    Il Passeggero deve arrivare in aeroporto con sufficiente anticipo rispetto all’ora di partenza del Volo per eseguire tutti gli obblighi e le formalità e, se del caso, imbarcare il bagaglio. I banchi accettazione aprono due ore prima e chiudono 35 minuti prima della partenza del Volo prevista (anche se il Volo ha ritardo).

    Trascorso questo limite, non verrà accettato nessun bagaglio né verranno rilasciate Carte d’Imbarco. Trascorso il termine massimo per il check-in, il Vettore può cedere i posti dei Passeggeri con prenotazione e senza Carta d’Imbarco che non si siano presentati al banco accettazione ai Passeggeri in lista d’attesa.

    7.2 Procedure del Check-in

    Per imbarcare il bagaglio, il Passeggero deve presentare il Biglietto e un documento legalmente valido e in vigore per certificare la sua identità, così come si riporta in queste Condizioni.

    8. Formalità amministrative

    8.1 Documenti di viaggio

    Il Passeggero deve disporre di tutta la documentazione di entrata ed uscita richiesta dai paesi dai quali, verso i quali o sui quali si realizza il trasporto, nonché la documentazione sanitaria ed altri documenti che possano essere richiesti in tali paesi. È obbligo del Passeggero conservare i summenzionati documenti e presentarli quando gli vengano richiesti. Il Vettore si riserva il diritto di negare il trasporto di qualunque Passeggero che non abbia rispettato dette leggi, regolamenti, norme, richieste o requisiti applicabili o i cui documenti non si adeguino alle stesse, a giudizio del Vettore o delle autorità del Paese di partenza o di arrivo.

    Il Passeggero che ha acquistato o prenotato il Biglietto con l’applicazione di una delle riduzioni previste per i residenti fuori dalla penisola o per membri di famiglie numerose deve certificare al banco di accettazione e/o all’imbarco, la sua condizione di residente mediante i documenti originali o copia autenticata e la Volotea è legittimata a realizzare copie semplici di tale documenti. La Volotea non consente né il check-in, né l’imbarco al Passeggero la cui documentazione o identità presentino qualunque tipo di modifica artificiale o deficienza. La mancata certificazione della condizione di residente o di membro di famiglia numerosa implica l’obbligo del Passeggero di pagare la differenza dell’importo tra il prezzo pagato inizialmente e quello che dovrebbe pagare senza la riduzione, o il rifiuto d’imbarco sull’aereo, senza che la Volotea debba rimborsare il prezzo del Biglietto del Volo.

    8.2 Rifiuto d’ingresso in un paese

    Nell’ipotesi in cui le autorità pubbliche di un paese neghino o impediscano l’entrata a un Passeggero, questo è obbligato a pagare il prezzo del trasporto per tornare al paese di partenza o a qualunque altro aeroporto.

    8.3 Responsabilità del Passeggero

    Nel caso in cui il Vettore debba pagare una multa o sanzione o debba sostenere spese perché il Passeggero e il suo bagaglio non hanno rispettato le leggi, richieste o altri requisiti di viaggio dei paesi dai quali, verso i quali o sui quali si realizza il trasporto, il Passeggero deve rimborsare, su richiesta del Vettore, l’importo pagato da quest’ultimo o la spesa da sostenere.

    9. Controllo di sicurezza

    I Passeggeri devono rispettare la normativa sul controllo di sicurezza previste nel Regolamento (CE) 185/2010.

    10. Imbarco

    10.1 Imbarco

    L’imbarco inizia 35 minuti prima della partenza del Volo e la porta d’imbarco chiude 15 minuti prima della partenza.

    I Passeggeri che si presentano oltre il limite indicato nel paragrafo precedente alla porta d’imbarco non sono ammessi a bordo, non hanno diritto a un rimborso per rifiuto d’imbarco e rispondono dei danni causati alla Volotea nel caso in cui il loro bagaglio debba essere localizzato e ritirato dall’aeromobile, dopo essere stato imbarcato nella stiva, se il Passeggero non si presenta alla porta d’imbarco entro i termini stabiliti.

    Le famiglie che viaggiano con bambini, i Passeggeri su sedia a rotelle e i Passeggeri con mobilità ridotta hanno la precedenza al momento dell’imbarco.

    10.2 Imbarco ed assistenza ai Passeggeri con mobilità ridotta

    Ai sensi della normativa vigente nell’Unione Europea è responsabilità di ogni aeroporto prestare il servizio d’assistenza ai Passeggeri con disabilità o mobilità ridotta.

    Quando una persona con disabilità o mobilità ridotta arriva in un aeroporto per viaggiare su un Volo, la Volotea garantisce la prestazione dell’assistenza che si specifica nell’Allegato I del Regolamento (CE) 1107/2006 affinché questa persona possa prendere l’aereo per il quale dispone di una prenotazione, purché le esigenze particolari d’assistenza di questa persona siano state indicate alla Volotea, al suo agente o all’operatore turistico in questione almeno 48 ore prima del partenza del volo pubblicata. Questa segnalazione, copre anche il Volo di ritorno se il volo di andata e ritorno è stato prenotato con la stessa compagnia.

    11. Diritto del Vettore a negare il trasporto ai Passeggeri e restrizioni al trasporto.

    11.1 Diritto del Vettore a negare il trasporto ai Passegger

    Il Vettore si riserva il diritto di negare, in ogni momento, il trasporto a un Passeggero in possesso di un Biglietto, se, a giudizio del Vettore:

    • Esistono ragioni fondate, ai fini della sicurezza pubblica.

    • È necessario ai sensi delle leggi o delle norme applicabili in un paese di partenza o di destinazione.

    • Come conseguenza di una condotta, stato, età o condizione mentale o fisica del Passeggero, resultasse opportuno.

    • È una misura necessaria per evitare un danno, scomodità o disturbi gravi ad altri Passeggeri o all’equipaggio.

    • È necessario o opportuno perché il Passeggero non ha rispettato in precedenza e in maniera reiterata le norme del Vettore.

    • Il Passeggero ha presentato al Vettore un documento illegale, scaduto, denunciato come smarrito o rubato, presumibilmente falso o che contenga modifiche o alterazioni di qualunque tipo non realizzate dal Vettore. In questi casi, il Vettore si riserva il diritto di trattenere tali documenti.

    • La persona che si presenta al banco d’accettazione del Vettore non corrisponde al titolare del Biglietto. In questo caso, il Vettore si riserva il diritto di trattenere tale Biglietto.

    • Il Passeggero non ha potuto certificare di aver pagato l’intero importo del Biglietto, o è stata richiesta la cancellazione della commissione sulla carta di credito con cui è stato effettuato il pagamento.

    • Il Passeggero non è in possesso della documentazione di viaggio richiesta, in base a quanto previsto nei paragrafi 8.1 e 11.2 delle presenti condizioni.

    11.2 Restrizioni al trasporto

    • Donne incinta

      Il Vettore accetta il trasporto di donne incinta fino alla 27ª settimana di gravidanza (compresa) senza necessità di fornire alcun certificato medico. Quando il viaggio si realizza tra la 28ª e la 35ª settimana di gravidanza (entrambe comprese) è necessario fornire un originale del permesso medico in cui si certifica l’idoneità a volare, riportando il periodo di validità, il numero d’iscrizione all’ordine e la firma del medico. Non possono viaggiare le donne che siano dalla 36ª settimana di gravidanza in poi.

    • Minori

      I minori di 12 anni possono viaggiare solo se sono accompagnati dal proprio padre, dalla propria madre, da un tutore legale o da una persona responsabile maggiore di 16 anni che figuri nella stessa prenotazione. NON sono disponibili servizi di accompagnamento e altre prestazioni speciali. I maggiori di 12 anni possono viaggiare soli, tranne in voli che abbiano origine in aeroporti italiani in cui l’età minima per viaggiare senza accompagnatori è 14 anni. I neonati di età inferiore ai 7 giorni non possono essere ammessi a bordo. I bambini di età compresa tra i 7 giorni ed i 2 anni (“Neonati”) possono viaggiare in grembo ad uno dei genitori, senza possibilità di aggiungere seggiolini o culle (in deroga a quanto previsto al punto 6.9 di queste condizioni). Neonati devono pagare un importo unico definito nella tabella delle tariffe per tratta. Non è possibile prenotare posti a sedere per i neonati. I neonati non hanno diritto alla franchigia bagaglio. Se il bambino compie 2 anni prima della data di ritorno, pagherà il supplemento applicabile per il volo di ritorno, comprese tutte le tariffe e le tasse applicabili.

      I passeggeri minori di 18 anni, indipendentemente dalla loro età o dal fatto che viaggino soli o accompagnati, dovranno esibire il proprio documento di identità o passaporto per qualunque volo all’interno dell’area UE/Schengen (inclusi voli nazionali) e il proprio passaporto valido per qualunque altro volo, tutto ciò fermo restando quanto indicato nel paragrafo 8 delle presenti condizioni.

      Per maggiori informazioni visita il sito di Documentazione di Viaggio.

      Ci riserviamo il diritto di cancellare la prenotazione e rifiutare l'imbarco senza possibilità di rimborso nel caso in cui non siano rispettati i requisiti relativi a bambini, neonati e ragazzi sopraindicati.

    • Passeggeri con malattie e infezioni

      Il Vettore non accetta Passeggeri che siano affetti, o possono esserlo, da malattie infettive gravi sulle quali le autorità sanitarie abbiano decretato un livello di allerta ufficiale, come infezioni respiratorie gravi, processi virali, tubercolosi o polmonite.

    12. Orari, collegamenti, ritardi, deviazioni, sostituzioni, cancellazione di Voli.

    12.1 Orari

    Il Passeggero ha diritto di sapere l’ora esatta programmata di partenza e di arrivo del Volo al momento della prenotazione. Nel caso in cui la Volotea modificasse l’ora di partenza dovrà segnalare tale circostanza al Passeggero con dovuto anticipo. La compagnia non è responsabile dei danni causati dall’impossibilità di notificare tale cambio quando la predetta impossibilità deriva dalla comunicazione erronea da parte del Passeggero dei propri dati di contatto.

    12.2 Collegamenti

    Se il Passeggero compra due o più Voli con l’idea di creare una collegamento è responsabilità del Passeggero calcolare il tempo sufficiente per il ritiro del bagaglio del primo Volo, rifare il check-in, passare il controllo di sicurezza e arrivare fino alla porta di imbarco del secondo e/o successivo Volo.

    12.3 Cancellazioni, overbooking di biglietti e ritardi

    Nel caso in cui il Passeggero si ritrovi in una qualsiasi di queste eventualità, verrà applicata la normativa in materia, costituita dal Regolamento (CE) 261/2004, che si riassume qui di seguito:

    • Risarcimenti per cancellazione o overbooking di Biglietti:

      Salvo nei casi di forza maggiore, circostanze straordinarie o eccezioni previste nell’articolo 5.1.c del Regolamento (CE) 261/2004, i Passeggeri hanno diritto ai seguenti risarcimenti in caso di cancellazione o overbooking:

      • Fino a 250 euro per Voli fino a 1.500 km;

      • Fino a 400 euro per tutti i Voli intracomunitari di oltre 1.500 km e per tutti gli altri Voli tra i 1.500 e i 3.500 km,

      • Fino a 600 euro per tutti i Voli non compresi nella casistica precedente.

      La Volotea può ridurre di un 50% il rimborso indicato offrendo ai Passeggeri la possibilità di essere portati fino alla destinazione finale con un trasporto alternativo con una differenza di orario di arrivo rispetto a quella prevista per il Volo inizialmente prenotato:

      • Che non sia superiore a due ore, per tutti i voli fino a 1.500 km

      • Che non sia superiore a tre ore, per tutti i Voli intracomunitari di otre 1.500 km e per tutti gli altri Voli tra i 1.500 e i 3.500 km

      • Che non sia superiore a quattro ore per tutti i Voli non compresi nei casi precedenti.

      Nell’ipotesi di sovraprenotazione (“overbooking”), il Vettore deve richiedere, anzitutto, se ci sono volontari per non volare in quel Volo determinato, questo in cambio del summenzionato rimborso. Nel caso in cui non esistessero volontari, o se il numero dei volontari non è sufficiente, la Volotea si riserva il diritto a negare l’imbarco contro la volontà dei Passeggeri, ma sempre effettuando i rimborsi economici conforme a quanto stabilito nei paragrafi precedenti.

      La Volotea è esonerata da ogni rimborso se ha cancellato il suo Volo con almeno 2 settimane di preavviso.

    • Misure di rimborso e di trasporto alternativo

      La Volotea, nei casi di cancellazione o di rifiuto d’imbarco, offre ai Passeggeri, fermo restando quanto menzionato nei paragrafi precedenti, le seguenti opzioni:

      • Il rimborso entro il termine di 7 giorni del costo totale del Biglietto al prezzo d’acquisto, corrispondente alla parte o alle parti del viaggio non effettuate e alla parte o alle parti del viaggio effettuate, se il Volo non ha più ragion d’essere relativamente al piano di viaggio iniziale del Passeggero. Inoltre, se del caso, si offrirà un Volo di ritorno al primo punto di partenza il prima possibile; o

      • Il trasporto fino alla destinazione finale, in condizioni di viaggio comparabili, e nel modo più veloce; o

      • Il trasporto fino alla destinazione finale, in condizioni di viaggio comparabili, in un data successiva che convenga al Passeggero, in funzione dei posti disponibili.

      Nel caso di città o regioni in cui esistano vari aeroporti, se il Vettore offre un Volo verso un aeroporto diverso da quello per cui è stata realizzata la prenotazione, si assume tutte le spese di trasporto del Passeggero, fino all’aeroporto per cui è stata effettuata la prenotazione, o fino ad un altro luogo scelto in accordo con il Passeggero.

    • Risarcimenti per ritardo

      in caso di ritardo, e ai sensi delle condizioni legali, i Passeggeri hanno diritto ai rimborsi previsti nel Regolamento 261/2004.

      Inoltre, in caso di ritardo, quando questo supera le 5 ore, il Passeggero può optare, entro 7 giorni, per un rimborso delle tratte ancora da realizzare e di quelle realizzate (se il viaggio non ha più ragion d’essere), nonché il trasporto fino al primo punto di partenza.

    • Misure di assistenza

      La Volotea, in caso di cancellazione, overbooking, o quando i ritardi superino i limiti indicati in ciascun caso, offre ai Passeggeri la seguente assistenza:

      • Cibi e bevande sufficienti, in funzione del tempo d’attesa necessario

      • Alloggio in un hotel quando è necessario pernottare una o più notti,

      • Trasporto tra l’aeroporto e il luogo dell’alloggio, nell’ipotesi in cui sia necessario prestare l’assistenza prevista nel paragrafo (ii) di questa Condizione,

      • Due chiamate telefoniche, telex, fax o mail, e (v) una scheda in cui sono indicate le norme in materia di rimborsi ed assistenza, nonché i dati dell’organismo nazionale incaricato dell’adempimento del Regolamento 261/2004.

    • Condizione per il risarcimento e i rimborsi.

      Nel caso in cui si presenti una delle circostanze previste nei paragrafi precedenti e la Volotea debba procedere al risarcimento o al rimborso, è requisito imprescindibile presentare il titolo o il Biglietto che certifica il diritto a ricevere le somme indicate.

      12.4 Deviazioni o sostituzioni di Voli

      Nel caso in cui sia necessario deviare il Volo o sostituire l’aeromobile, la Volotea si fa carico da sé o tramite terzi di far arrivare il Passeggero fino al punto di destinazione verso cui era diretto originariamente il Volo. La Volotea deve indicare, in ogni caso, l’identità della compagnia che opera il Volo.

    13. Condotta a bordo dell’aeromobile

    Se, a giudizio del Vettore, la condotta o il comportamento del Passeggero a bordo dell’aeromobile può mettere in pericolo l’aeromobile o qualunque persona o bene a bordo dello stesso, o se si presenta come un ostacolo affinché l’equipaggio possa svolgere le proprie funzioni, o se non rispetta le istruzioni fornite dall’equipaggio, o minaccia, abusa, insulta qualunque membro dell’equipaggio, o si comporta in maniera scandalosa o in qualsiasi forma che possa considerarsi offensiva per gli altri Passeggeri, il Vettore può adottare le misure che ritenga necessarie per evitare che continui con tale comportamento, compreso lo sbarco dall’aeromobile. La Volotea eserciterà successivamente tutte le azioni legali in via civile o penale previste dalla legge.

    Se, in conseguenza della condotta del Passeggero a bordo dell’aeromobile, il comandante dello stesso decidesse, a sua discrezione, di deviare l’aeromobile per consentire lo sbarco del Passeggero, quest’ultimo è obbligato a pagare al Vettore tutte le spese derivate da tale deviazione.

    Salvo previo permesso espresso del Vettore, è vietato, per motivi di sicurezza, l’utilizzo a bordo di qualunque apparato elettronico o dispositivo simile, ad eccezione di audioprotesi e pacemaker.

    Non è consentito il consumo di bevande alcoliche, salvo che siano state acquistate a bordo.

    14. Protezione dei Dati di Carattere Personale

    Ai sensi della Legge Organica 15/1999, del 13 dicembre, sulla Protezione dei Dati, la Volotea è il titolare incaricato degli archivi generati con i dati di carattere personale forniti dagli utenti. L’utente accetta che i dati personali forniti al momento della richiesta di un nostro servizio vegano inseriti in un archivio informatico e che verranno utilizzati al fine di gestire il servizio stipulato. Il rifiuto di fornire i dati considerati obbligatori implicherà la mancata prestazione o l’impossibilità di accedere al servizio per il quale erano stati richiesti. Inoltre, è possibile fornire dati in maniera volontaria allo scopo di consentire una miglior prestazione dei servizi offerti.

    L’utente risponde, in ogni caso, della veridicità dei dati forniti ed è responsabile di comunicare alla Volotea qualunque modifica degli stessi, riservandosi la Volotea il diritto di esclusione dai servizi registrati di ogni utente che abbia inserito dati falsi, ferme restando le altre azioni previste dalla legge.

    La Volotea s’impegna ad adempiere i propri obblighi di segretezza dei dati di carattere personale e di riservatezza del loro trattamento e adotta, a tal fine, le misure organizzative e di sicurezza necessarie per evitare la loro alterazione, perdita, trattamento o accesso non autorizzato, tenendo presente in ogni momento lo stato della tecnologia ai sensi della legislazione spagnola sulla protezione dei dati di carattere personale di tempo in tempo applicabili.

    La memorizzazione dei dati di carattere personale in un archivio risponde alla finalità di prestare un servizio richiesto. L’utente è a conoscenza del fatto che il trattamento dei dati necessario a dar corso alla sua richiesta può comprendere l’inoltro di comunicazioni operative, attraverso mezzi elettronici o meno (posta elettronica, telefono, ecc.), compreso l’invio occasionale di sondaggi di qualità per verificare il suo grado di soddisfazione per i servizi prestati dalla compagnia.

    L’utente può esercitare i diritti di accesso, modifica, opposizione e cancellazione mediante l’invio di una richiesta per iscritto all’indirizzo Calle Travessera de Gracia, numero 56, 4º, 08006, Barcellona, Spagna.

    Nel caso in cui non volesse ricevere comunicazioni commerciali o newsletter per via elettronica può rivolgersi in qualunque momento alla Volotea attraverso il seguente indirizzo di posta elettronica unsubscribe@volotea.com.

    15. Responsabilità per danni personali e materiali

    15.1 Considerazione generali

    In caso di incidente, la responsabilità della Volotea è la seguente:

    • La responsabilità si limita ai danni dimostrati. La Volotea non risponde per i danni indiretti o non sufficientemente dimostrabili, oltre che per qualsiasi tipo di danno non compensativo.

    • La Volotea non è responsabile nel caso in cui il danno derivi (i) dal proprio inadempimento della normativa o (ii) dall’inadempimento da parte del Passeggero della normativa e/o di queste condizioni generali.

    • Le Condizioni Generali di Trasporto si applicano anche agli Agenti Autorizzati della Volotea, impiegati e rappresentanti, nella stessa misura in cui si applicano alla Volotea. La somma risarcibile da parte della Volotea e dagli Agenti, impiegati, rappresentanti e persone autorizzate non supera la somma corrispondente all’eventuale responsabilità della Volotea.

    • Il diritto di risarcimento si estingue se non si avvia un’azione entro il termine di 2 anni a decorrere dalla data di arrivo a destinazione o da quella in cui l’aeromobile sarebbe dovuto arrivare o da quella del blocco del trasporto.

    15.2 Lesioni fisiche

    laVolotea è responsabile dei danni subiti in caso di morte o ferite o di qualunque altra lesione fisica subita dal Passeggero se l’incidente che causa il danno in questione ha luogo a bordo dell’aereo o durante una delle operazioni di imbarco o di sbarco dei Passeggeri, nei termini ed entro i limiti previsti dal (i) Regolamento (CE) 2027/97 e (ii) dalla Convenzione di Montreal.

    Fermo restando quanto detto sopra, la Volotea è esonerata da ogni responsabilità nel caso in cui

    • La morte, le ferite o qualunque altra lesione fisica fossero dovute allo stato di salute, fisica o mentale, del Passeggero esistente prima delle operazioni d’imbarco dei Passeggeri; o

    • Il danno è causato o favorito dalla negligenza del Passeggero o dal suo stato di salute precedente all’imbarco del Volo.

    Non esistono limiti economici stabiliti per la responsabilità in caso di lesioni o di morte del Passeggero. Per i danni fino a 113.100 Diritti Speciali di Prelievo, che devono essere debitamente certificati e provati, la compagnia aerea non può impugnare le richieste di risarcimento.

    Al di sopra di 113.100 Diritti Speciali di Prelievo, la compagnia aerea può impugnare un reclamo solo se è in grado di dimostrare che non c’è stata negligenza o colpa di altro tipo da parte sua.

    La somma risarcibile coprirà la riparazione del danno, come determinerà una risoluzione amichevole e non contenziosa stabilita da un esperto o da un tribunale competente.

    La Volotea rimborsa al Passeggero solo la parte dei danni risarcibili non coperta da eventuali altri rimborsi ricevuti da qualunque organismo pubblico di assicurazione sociale o da altre istituzioni analoghe.

    La Volotea si riserva il diritto di presentare ricorso contro terzi, includendo, senza limitazioni, i diritti di sussidio e di risarcimento.

    La Volotea procede al pagamento anticipato dei risarcimenti nell’ipotesi di morte, ferite o lesioni fisiche provocate da un incidente aereo.

    • La Volotea risarcisce la/le persona/e che hanno diritto al risarcimento, debitamente identificata/e mediante un pagamento anticipato a copertura dei bisogni immediati, in proporzione ai danni causati. In caso di morte, tale pagamento anticipato non deve essere inferiore a 16.000 Diritti Speciali di Prelievo per Passeggero.

    • Il pagamento anticipato sarà effettuato entro 15 giorni dall’avvenuta identificazione della/e persona/e che hanno diritto al risarcimento, non implica l’ammissione alcuna di responsabilità ed è deducibile dalla somma definitiva da pagare in conformità con il presente paragrafo, ma non sarà risarcibile salvo nei casi previsti nell’articolo 20 della Convenzione di Montreal o se non avesse diritto al risarcimento.

    16. Responsabilità sui ritardi

    In caso di ritardo del Passeggero, la Volotea è responsabile dei danni subiti, a meno che non abbia adottato tutte le misure ragionevoli per evitare il danno o che le sia stato impossibile adottare tali misure, per un massimo di 4.694 Diritti Speciali di Prelievo.

    17. Responsabilità sui danni al bagaglio.

    Nel caso di smarrimento o di danni al bagaglio, si applicano le regole in materia previste dalle norme internazionali e nazionali vigenti, in particolare dalla Legge sulla Navigazione Aerea del 1960 e dalla Convenzione di Montreal, nonché dal Regolamento (CE) 2027/97.

    La Volotea è responsabile, nel caso di distruzione, smarrimento, ritardo o danni del bagaglio fino a un massimo di 1.131 Diritti Speciali di Prelievo.

    Fermo restando quanto esposto sopra, nel caso in cui il Passeggero avesse effettuato una dichiarazione speciale del valore del proprio bagaglio, può richiedere al Vettore un limite di responsabilità superiore.

    In merito al bagaglio imbarcato, il Vettore è comunque responsabile, mentre riguardo al bagaglio a mano, è responsabile solo dei danni causati per una sua colpa o negligenza.

    Se il bagaglio registrato è stato danneggiato, consegnato in ritardo, smarrito o distrutto, il Passeggero deve segnalarlo per iscritto alla Volotea nel più breve tempo possibile e comunque entro 7 giorni in caso di danni ed entro 21 in caso di smarrimento, a decorrere dal momento in cui il bagaglio è stato messo a disposizione del Passeggero.

    18. Volo operato da altro Vettore

    L’articolo 11 del Regolamento (CE) 2111/2005 stabilisce che il Vettore deve informare il passeggero dell’identità della Compagnia che effettuerà il Volo.

    19. Disposizioni Generali

    Una volta effettuata una prenotazione attraverso il nostro sistema di Prenotazione, viene stipulato un contratto vincolante tra il Passeggero e Volotea. Il suddetto contratto è regolato dalle presenti Condizioni. I dettagli della prenotazione, congiuntamente ad un link alle presenti Condizioni, saranno inviati tramite e-mail in modo che possano essere conservati dal Passeggero in formato elettronico.

    Nessun agente, impiegato o ripresentante del Vettore ha la facoltà di alterare, modificare o rinunciare a qualunque disposizione di queste Condizioni Generali.

    Se una delle clausole o delle condizioni di questo Contratto fosse dichiarata illegale o nulla, il resto del Contratto s’intenderà comunque vigente.

    20. Competenza giuridica

    In caso di controversia con un Passeggero, ha sempre la priorità il foro del consumatore previsto nella normativa specifica sul consumo, purché al Passeggero spetti tale condizione.

    APPENDICE I - Documentazione di Viaggio

    1- Documentazione di Viaggio

    Quali sono i documenti necessari per il volo?

    Ogni passeggero deve assicurarsi di avere con sé la documentazione di viaggio i corso di validità e confacente con i requisiti di Volotea, per l'immigrazione e con le autorità di ciascuna destinazione. Importante:

    • Tutti i passeggeri devono portare con sé un documento di viaggio valido, compresi neonati e minorenni.

    • Il passaporto per viaggiare fuori dalla Comunità Europea deve essere valido per tutto il periodo del soggiorno previsto.

    • Tutti i bambini o i neonati che necessitino di un visto dovranno viaggiare con un adulto che compaia nella foto del visto.

    Per garantire il compimento delle normative, i passeggeri dovranno portare un passaporto valido (e, se necessario il visto) o un documento nazionale d'identità (carta d'identità) rilasciato da un ente governativo della Ue / SEE per tutti i tragitti. Il passeggero sarà responsabile di multe, more o costi derivanti dal mancato compimento di questi requisiti.

    I cittadini di un paese membro dell'Accordo di Schengen, potranno viaggiare nell'area Schengen solo con la carta di identità in corso di validità. I paesi membri dell'accordo di Schengen sono: Germania, Austria, Belgio, Danimarca, Slovenia, Spagna, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Olanda, Ungheria, Islanda, Italia, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Svezia e Svizzera.

    I dati dei documenti di viaggio dei passeggeri (compresi bambini e neonati) devono essere inseriti durante il processo di check-in online.

    In tutti i tragitti, i passeggeri dovranno presentare il documento di viaggio valido e la carta d'imbarco, nell'area di sicurezza dell'aeroporto e alla porta d'imbarco.

    Gli unici documenti di viaggio accettati da Volotea sono:

    • Un passaporto valido.

    • Una Carta di identità valida emessa da un paese membro dell'Ue o dell'Accordo di Schengen. I paesi sono: Germania, Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Danimarca, Slovenia, Spagna, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Olanda, Ungheria, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Slovacca, Romania, Svezia, Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera.

    • Uno Stato di famiglia spagnolo valido (minori di 14 anni che viaggiano con i genitori o tutori legali, su voli nazionali in Spagna).

    • Un 'Certificato di Nascita' valido con fotografia (minori di 18 anni che viaggiano con i genitori o i tutori legali, su voli nazionali in Italia).

    • Un passaporto collettivo valido, emesso da un paese della Ue/SEE.

    • Per i voli nazionali in Italia, tutti i documenti equivalenti, in ottemperanza al DPR Nº 445/2000, del 28 dicembre 2000.

    • Per i voli nazionali in Spagna, patente di guida emessa in Spagna o permesso di soggiorno spagnolo o di uno degli stati membri dell'Accordo di Schengen, in vigore.

    • Documento di viaggio Kinderausweis emesso dal governo tedesco per bambini tedeschi minori di 10 anni.

    • Documento di viaggio emesso in conformità con quanto stabilito dalla Convenzione sullo Statuto dei Rifugiati dell'ONU. Il suddetto documento, che dovrà essere emesso da un governo in ottemperanza all'Art.28 (1) della Convenzione ONU del 1951, è accettato come passaporto valido.

    • Documento di viaggio in ottemperanza a quanto stabilito dalla Convenzione ONU, emesso da uno degli stati contraenti secondo quanto previsto dall'Art.27 della Convenzione ONU del 1954 per gli Apolidi.

    Quale documentazione devono presentare i bambini?

    Dal 26 giugno 2012, per viaggiare verso o in Europa, tutti i cittadini europei minorenni devono disporre di un documento di identità personale (Passaporto o carta d'identità, in base alle destinazioni). A partire da questa data in poi non sarà più possibile includere i minorenni nei passaporti dei genitori. Il passaporto è valido solo per il titolare e ogni minore aggiunto al documento dovrà avere il proprio passaporto o documento di identità. La preghiamo di consultare l'ufficio che ha emesso il passaporto per ulteriori informazioni.

    Rotte francesi

    I minori di 18 anni, di nazionalità francese devono viaggiare con: (i) passaporto o (ii) carta d'identità (nel caso in cui il paese di destinazione non richieda il passaporto).

    Lo stato di famiglia non è un documento d'identità valido per i cittadini francesi minorenni. Pertanto, non è permesso a un minore viaggiare in aereo, anche all'interno della Francia continentale, senza un documento di identità.

    Rotte italiane

    I minori di 14 anni di nazionalità italiana possono viaggiare solo debitamente accompagnati e con uno dei seguenti documenti d'identificazione:

    • Una carta d'identità italiana individuale (voli nazionali), che dovrà essere valida "per l'espatrio" per i viaggi internazionali.

    • Un passaporto italiano (voli nazionali e internazionali).

    • Per i voli internazionali e insieme alla carta d'identità valida per l'espatrio o al passaporto italiano in corso di validità, qualunque minore di 14 anni non accompagnato dai genitori o dai tutori legali dovrà recare con sé permesso di viaggio (“Dichiarazione di accompagnamento”) dove sia certificata l'identità dell'accompagnatore, che dovrà essere validato dall'autorità italiana locale (“Questura locale”). Per ulteriori informazioni, consultate l'autorità locale italiana corrispondente.

    Rotte spagnole

    I minori di 14 anni di nazionalità spagnola sono esenti da certificazione, nel caso di voli interni in Spagna e sempre che siano inclusi nella stessa prenotazione. In tal caso, la persona con cui effettuano il viaggio, dovrà essere opportunamente identificata e sarà responsabile dell'identità dei minori. Nel caso di ragionevole dubbio sull'identità dei minori o dei loro accompagnatori sarà richiesto:

    • Se viaggiano con uno dei genitori, lo stato di famiglia.

    • Se la persona che accompagna il minore non è né un genitore, né un tutore legale, il minore dovrà mostrare un permesso emesso in qualche stazione di polizia locale (mediante comparizione dei genitori o tutori legali) a nome della persona alla quale si affida la custodia durante il viaggio, che sarà verificato dal documento di identità o dal passaporto di questa persona.

    Nei voli internazionali (Ue e paesi terzi), tutti i minori (che siano o meno accompagnati e a prescindere dall'età) dovranno mostrare la carta d'identità o il passaporto in vigore, in base alla destinazione. Se viaggiano soli, dovranno recare con sé un permesso (validato da un commissariato di polizia, stazioni della polizia nazionale, tribunale, notaio o sindaco). Inoltre, tutti devono rispettare i requisiti del paese in cui viaggiano.

    Rotte croate

    I ragazzi tra i 14 e 18 anni che viaggiano verso o dalla Croazia senza i genitori o tutori legali, devono portare con sé: (i) un passaporto valido o (ii) una carta d'identità emessa dal governo, insieme a un permesso scritto firmato dai genitori o dai tutori legali. Questo permesso deve essere convalidato da un'ambasciata o da un consolato croato oppure dalle autorità locali. In caso contrario, sarà necessaria una traduzione giurata ufficiale al croato.

    Rotte greche

    I minori di 18 anni di nazionalità greca che viaggiano dalla Grecia senza genitori o tutori legali, devono portare con sé: (i) un passaporto valido o (ii) una carta d'identità emessa dal governo, insieme a un permesso scritto firmato dai genitori o dai tutori legali. Tale permesso deve essere convalidato dalla polizia greca.

    In ogni caso, verrà richiesto di certificare la loro età. Pertanto, dovranno presentare i documenti di viaggio validi alla porta d'imbarco.